• Sclera_Adjaye_tulipwood-(1)_carousel.JPG
  • Sclera material carousel

AMERICAN TULIPWOOD

Dal punto di vista commerciale, l’American tulipwood è una delle specie di latifoglie più prolifiche sul territorio statunitense. È una specie autoctona del Nord America, dopo essere stata eliminata in Europa dall’ultima era glaciale. Stando ai dati della FIA, la massa legnosa di tulipwood negli Stati Uniti è pari a 1,02 milioni di metri cubi, il che corrisponde al 7,7% della massa complessiva di latifoglie presente sul territorio. L’American tulipwood cresce a ritmi di 32,5 milioni di metri cubi ogni anno, con un abbattimento annuo di 12,8 milioni di metri cubi. Il volume di legname netto (dopo l’abbattimento) evidenza un aumento di 19,7 milioni di metri cubi ogni anno. Il tulipwood presenta caratteristiche delle fibre meno distintive rispetto ad altre specie quali l’ash e l’oak, ed è più simile al maple anche se con una colorazione più scura. La differenza tra alburno e durame è però marcata. L’alburno è bianco crema, mentre il durame può variare da giallo chiaro a marrone e perfino da verde a violaceo nei casi più estremi.  Il tulipwood offre ottime caratteristiche generali di resistenza rispetto al suo peso, il che lo rende un materiale particolarmente adatto ad applicazioni strutturali quali strutture portanti in legno lamellare incollato e pannelli in legno lamellare incrociato (CLT).

Tulipwood_big.jpg