wood-first-carousel-image

Il legno prima di tutto

by David Venables

L'argomento ambientale per l'utilizzo del legno è avvincente: la sfida a cui ci stiamo dedicando è comunicarlo.

È tempo che le industrie del legno facciano passi avanti e sfidino lo status quo. La nostra esperienza dimostra che molti architetti e designer lo apprezzano - amano usare il legno e sono determinati a progettare in modo sostenibile, quindi per loro è una decisione facile da prendere. AHEC ritiene che le industrie del legno e i progettisti debbano collaborare per convincere i responsabili politici e i consumatori, che usare il legno sia davvero la scelta giusta se vogliamo raggiungere l'eccellenza ambientale.

Il designer / creatore di mobili Ben Fowler, di Fowler & co, offre le sue opinioni sui progettisti che utilizzano una gamma più ampia di specie di legno duro all'interno della loro pratica.

Il mondo ha enormi quantità di risorse forestali che si rigenerano in modo prolifico e sono sottoutilizzate; la risorsa di legno duro degli Stati Uniti è un ottimo esempio.

Le foreste di latifoglie negli Stati Uniti coprono una superficie equivalente a quella di Francia, Spagna e Regno Unito. Negli ultimi cinquant'anni il volume degli alberi in piedi nella foresta di latifoglie è raddoppiato e anno dopo anno, la crescita supera di gran lunga il raccolto. Le foreste su questa scala possono rigenerarsi molto rapidamente. In realtà abbiamo calcolato con precisione che ci vogliono meno di 2 secondi per i 13m3 di tronchi di legno americano raccolti per produrre tutti i dieci progetti di The Wish List, per essere sostituiti da una nuova crescita.

Allo stesso modo, ci vogliono meno di cinque minuti per i 135m3 di tronchi di tulipano raccolti per produrre i pannelli CLT di The Smile (che si trovava nel Chelsea College of Arts di Londra nel 2016), per essere ricostituiti da una nuova crescita

the-smile-carousel-image
The Smile, progettato da Alison Brooks Architects, per London Design Festival nel 2016.

Entrambi questi progetti dimostrano anche quanto sia basso l'impatto della lavorazione del legno, rispetto ad altri materiali. Questo perché la maggior parte dei trasformatori di legname oggi riciclano i loro scarti di legno da tagli o in altri prodotti o per la biomassa, spesso in sostituzione dei combustibili fossili. Questa "compensazione" spiega perché gli sgabelli Wish List in American cherry disegnati dall'architetto Alison Brooks e dal designer Felix de Pass sono in realtà a emissioni zero. Mentre il piccolo sedile in pelle per la scala di quercia rossa per Richard e Ab Rogers progettato con Xenia Mosley, era la metà dell'impronta di carbonio totale del prodotto.

Il contributo positivo di carbonio ottenuto attraverso la produzione non tiene nemmeno conto del fatto che il legno immagazzina anche carbonio mentre è in uso. Più lunga è la vita di un prodotto in legno, più a lungo viene sequestrato il carbonio, che è un'altra argomentazione convincente per consumare più legno, soprattutto se si possono usare materiali durevoli di alta qualità in combinazione con un buon design senza tempo.

Author

Profile picture for user David Venables
David Venables

DIRETTORE AHEC: EUROPA

David Venables è responsabile dei programmi di promozione [...]