• Copenhagen-October-2016-119_carousel.jpg
    • WORKSHOP SULLA CLASSIFICAZIONE

      Insieme a Dana Spessert, a capo della sezione ispezioni dia NHLA (National Hardwood Lumber Association), organizziamo workshop sulla classificazione in tutto il mondo dedicati agli importatori e produttori di legno di latifoglie americane. Se ritenete che la vostra azienda possa beneficiare di un workshop pratico sulla classificazione del legname di latifoglie secondo gli standard NHLA, non esitate a contattarci.

Classificazione del segato

Scopo di questa pubblicazione è fornire una spiegazione semplice, ma esauriente, delle norme di classificazione dei segati di legno di latifoglia americano. Le norme di classificazione sono state stabilite oltre 100 anni fa dall’allora neo-costituita National Hardwood Lumber Association (NHLA), l’Associazione nazionale del legno di latifoglie. Oggi la NHLA conta più di 1.000 soci in tutto il mondo e le sue norme rappresentano ancora lo standard nazionale per l’industria del legno di latifoglie statunitensi, così come le basi per la classificazione del legname da esportazione. Il legno è un materiale naturale e proprio per questo motivo può avere caratteristiche diverse e difetti che devono essere compresi e tenuti in considerazione a seconda dei suoi utilizzi.

La classificazione del segato in categorie diverse, durante la lavorazione, aiuta a determinare in larga misura il valore e i possibili usi di ciascuna tavola. Le norme di classificazione NHLA permettono sia all’acquirente sia al venditore di utilizzare un linguaggio comune durante l’acquisto e la vendita di legname di latifoglie. Nonostante le norme di classificazione NHLA siano pensate per il mercato statunitense, è necessario che gli acquirenti di tutto il mondo le conoscano a grandi linee in modo da ottenere la qualità desiderata. La qualità del legname acquistato ha infatti conseguenze sia sul costo finale del manufatto sia sugli scarti di lavorazione. Poiché la classificazione si basa sulla percentuale di legno privo di difetti nella tavola, molte delle belle caratteristiche naturali presenti nei legni duri non sono prese in considerazione per il calcolo della resa netta. Questo fatto viene evidenziato nelle illustrazioni fotografiche qui presenti delle qualità principali di dieci importanti specie di latifoglie americane.
Il legno di latifoglia è di solito classificato sulla base delle dimensioni e del numero di tagli (pezzi) che si possono ottenere da una tavola, quando questa viene tagliata ed utilizzata per la creazione di un prodotto.

Le norme NHLA sono state ideate pensando al settore dell’arredamento, così da fornire la percentuale misurabile di legno utile, cioè privo di difetti, per ciascuna qualità. Le qualità superiori permettono di ottenere pezzi lunghi privi di difetti, mentre le qualità Common devono essere ulteriormente segate per ottenere pezzi più corti privi di difetti. Le qualità superiori, che comprendono FAS, FAS-One-Face (FAS/1F) e Selects, sono particolarmente indicate per lunghe modanature, produzioni di falegnameria come gli infissi delle porte e architettura di interni, nonché per mobili che richiedono una notevole percentuale di tavole lunghe e larghe. Le qualità Common, innanzitutto la Number 1 Common (No. 1C) e la Number 2A Common (No. 2AC) sono generalmente più adatte per il settore dei mobili da cucina, la maggior parte delle componenti di arredamento, le pavimentazioni a tavole o a listelli. Da notare che dopo essere stati segati ulteriormente, i tagli ottenuti dalle qualità Common avranno la stessa quantità di legno privo di difetti delle qualità superiori, ma in tagli più piccoli (più corti o più stretti). Il nome della qualità indica solo la percentuale di legno privo di difetti nella tavola, non l’effetto complessivo.

La foresta temperata di latifoglie degli Stati Uniti, è la più grande nel suo genere a livello globale, con un passato significativo in termini di sostenibilità. Cercare tra le diverse qualità Common, ove possibile, garantisce un valore insuperabile dal punto di vista del prezzo e della resa. Questi sforzi aiuteranno inoltre ad assicurare la sostenibilità delle risorse per le generazioni future.


GUIDA ILLUSTRATA ALLE QUALITÀ DEL LEGNO DI LATIFOGLIA AMERICANA.

Questa guida fornisce una spiegazione semplificata del sistema di classificazione NHLA, lo standard nazionale per l’industria del legno di latifoglia statunitense e costituisce inoltre le basi per la classificazione a livello di esportazioni.

DATA DI PUBBLICAZIONE: settembre 2013
PREZZO: gratuita
SPECIE: tutte le specie
 

Misurazione

Le norme NHLA per la classificazione del legname adottate dall’industria statunitense del legno di latifoglia si basano sul sistema di misurazione anglosassone che utilizza pollici (") e piedi ('). I mercati d’esportazione hanno invece maggiore familiarità con il sistema metrico. Inoltre le norme di classificazione sono state sviluppate pensando a legname di lunghezza e larghezza casuali. È opportuno definire la scelta di eventuali specifiche particolari prima di effettuare l’ordine.

Le qualità

Di seguito si possono trovare le qualità standard NHLA: qualità dei tagli privi di difetti, (FAS, FAS-One-face, Selects, No.1 Common e No. 2A Common) e qualità dei tagli accettabili, (No. 2B Common). La NHLA afferma che queste qualità “hanno superato la prova del tempo e di un mercato rigoroso e sono servite da esempio per qualità successive”.

Caratteristiche e difetti

Quanto segue mostra le caratteristiche dei legni di latifoglia statunitensi. Alcune sono presenti solo in alcune specie, altre sono caratteristiche generiche. Queste caratteristiche possono essere presenti naturalmente nel legname o possono essere il risultato del processo di essiccazione. Come abbiamo già visto, le qualità sono basate sulla percentuale di legno “pulito” o privo di difetti in ogni tavola.

Le qualità illustrate

Selezionare una delle nove specie di legno di latifoglie americano per ottenere esempi visivi di ciascuna qualità. Questa selezione di base delle qualità di legno di latifoglie americano fornisce un primo strumento per classificare i segati seguendo le norme NHLA, che sono lo standard per l’industria del legno di latifoglie americano e per il commercio internazionale.

Indicazioni supplementari

Le qualità NHLA coprono la maggior parte delle specie di legno di latifoglie commerciale che crescono negli Stati Uniti. Di seguito è riportato un breve riassunto delle varie specie e l’assortimento dei colori che è possibile ordinare presso il fornitore americano.